Aggiornamento casi positivi a Ramacca, richiesta altra giornata di screening

Non si sono registrati aumenti dei contagi nell’ultimo aggiornamento comunicato dall’Asp di Catania, oggi. I positivi sono 215, di cui 6 ospedalizzati, come nella comunicazione di ieri. Il paese tuttavia piange già 5 vittime del virus, e ora, per avere un monitoraggio maggiore della situazione epidemiologica, si attende un riscontro da parte dell’Asp per organizzare una terza giornata di screening.

Dai tamponi rapidi effettuati lunedì e martedì, 1270 in tutto, sono emersi risultati comunque incoraggianti: solo 20 infatti i positivi. Da quel numero però sono rimasti fuori 730 cittadini, che pur effettuando la prenotazione non sono stati sottoposti al test per ragioni legate a inconvenienti sorti durante lo svolgimento dei test e anche durante la fase di prenotazione. A tal proposito, ieri il commissario del Comune, Domenico Targia, ha trasmesso per la seconda volta una richiesta al presidente della Regione, all’Assessorato alla Salute e al commissario per la gestione dell’emergenza da Covid dell’Asp di Catania, Pino Liberti, al fine di ottenere una terza giornata di tamponi per completare i test su tutti coloro che non li hanno fatti.

Negli ultimi giorni, poi, i carabinieri della stazione locale, in seguito al rafforzamento dei controlli, soprattutto nelle zone rosse, hanno sanzionato altri due cittadini, uno di 43 anni e uno di 56, per inadempienza delle norme. I due passeggiavano in pieno centro senza alcuna giustificazione, e uno dei due ha anche dichiarato di trovarsi fuori per prendere una birra.

A Castel di Iudica, invece, zona rossa come Ramacca, è stato multato un uomo di 73 anni che si trovava fuori anziché in casa propria, in quanto l’Asp aveva disposto nei suoi confronti un periodo di quarantena precauzionale. Per i iudicensi, la giornata di screening è fissata per dopodomani, sabato, e si svolgerà presso l’area mercatale dalle 9 alle 13, e poi nel pomeriggio dalle 14 alle 18.