Crisi di Governo, cosa cambia per il Reddito di Cittadinanza? Rischia di sparire? Ecco cosa succederà

Oramai è ufficiale: il Governo giallo-verde è “in crisi”.

A causare ciò sembrerebbe stata una divisione tra la maggioranza di Governo sulla TAV.

La crisi di governo, tuttavia, rischia di accendere scenari inaspettati per l’Italia.

Dalla legge Finanziaria all’interruzione delle riforme e al Reddito di Cittadinanza. Tante promesse che però rischiano di trasformarsi in punti interrogativi ancora da chiarire.

In tanti, infatti, si domandando: che fine farà il Reddito di Cittadinanza? Sparirà? Continuerà a esistere anche dopo?

Ricordiamo che proprio il reddito di cittadinanza è stato contestato dalla Lega di Matteo Salvini.

A risposta di ciò, il presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera, Giuseppe Brescia, dichiara che “nessuno potrà cancellare le 900mila domande di reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza”.

Per abolire il reddito si dovrà, soltanto, approvare una legge oppure un referendum popolare abrogativo.

Cosa ne pensi?