Dopo undici anni in Sicilia si sbloccano i concorsi: approvato dalla Regione il “mini collegato”

Dopo undici anni in Sicilia si sbloccano i concorsi.

Infatti, l’Ars della Regione Siciliana ha approvato una norma che, vagliata dallo stesso governo Musumeci, sbloccherà nuovi concorsi.

A partire dal 2020, così riporta una nota del governo siciliano, sulla base del fabbisogno e del numero di posizioni liberati dai pensionamenti ordinari, si potranno avviare nuove selezioni attraverso concorsi.

“Davvero un grande risultato storico – dichiara il presidente della Regione Nello Musumeci – che permetterà di dar nuova linfa e boccata d’ossigeno a tutti gli uffici regionali, da tempo afflitti da una carenza di personale”.

Questa legge, quindi, rappresenta un passo molto decisivo all’interno di un percorso ben strutturato dal governo siciliano.

Foto: Palermo.Repubblica

Cosa ne pensi?