Caltagirone, presentazione del progetto “Work e Talent in progress”

“Work e talent in Progress”, questo il titolo del Progetto, finanziato dalla Regione Siciliana e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, a valere sul Fondo Politiche Giovanili, che è stato presentato ieri  a Caltagirone.

Il Progetto, che sarà gestito dall’Associazione Agenzia Giovani per i Giovani, in partnership con il Comune di Caltagirone, il Liceo Classico “B. Secusio” di Caltagirone e il Circolo MCL “Don Luigi Sturzo” di Caltagirone, avrà la durata di un anno e sarà rivolto ai giovani tra i 14 e i 35 residenti nel Comune di Caltagirone e nei paesi del comprensorio del Calatino Sud-Simeto.

Nello specifico il progetto intende offrire ai giovani del territorio spazi e momenti di aggregazione e confronto creativo tra pari, in modo da poter  sviluppare e potenziare  le competenze cognitive e relazionali attraverso la pianificazione di attività ludiche, ricreative, culturali e creative, nonché permettere l’acquisizione di competenze trasversali (soft skills) anche attraverso percorsi e modalità formative innovative.

Questo si contestualizzerà con l’HUB della Creatività, ossia uno spazio, con persone e idee che si fondono in una sorta di processo osmotico e collaborativo, dove ciascuno mette a disposizione il proprio talento e le proprie specialità per lo sviluppo di idee creative e  progetti  che coniughino tradizione e innovazione, e all’interno del quale verranno attivati  laboratori di creatività, di giornalismo e teatro. I giovani talenti potranno apprendere e condividere metodologie e conoscenze di natura tecnica e tecnologica in un luogo fisico tramite i FAB-LAB, concepiti come degli uffici brevetti delle intelligenze, ovvero ambienti dedicati all’artigianato e alla fabbricazione intesa sia in senso tradizionale  che digitale e ospiteranno corsi professionalizzanti, laboratori e workshop.

Le attività proposte mireranno inoltre a sostenere, supportare e sviluppare il talento dei giovani, educando questi  all’imprenditorialità e offrendo a potenziali giovani imprenditori servizi, con lo scopo di incentivare la nascita nel territorio di start-up  dotate  di un business model vincente.

Tali interventi si articoleranno secondo lo stile lavorativo del co-working, educando dunque  tramite “il lavorare insieme, facendo e creando”; a tal proposito verrà installata la prima sede di co-working a Caltagirone,  presso il centro aggregativo.

Verrà infine istituito un incubatore di impresa gestito in collaborazione con il Dipartimento di Economia e Impresa dell’Università di Catania, con l’obiettivo di offrire uno sviluppo economico territoriale e di erogare una serie di servizi mirati che consentano l’acquisizione di competenze gestionali e imprenditoriali innovative. Il servizio sarà attivo dal prossimo 5 luglio.

Alla conferenza stampa di presentazione del progetto sono intervenuti: Ignazio Mangione, Presidente dell’Associazione Agenzia Giovani per i Giovani; Filippo Pozzo, Presidente del Circolo MCL “Don Luigi Sturzo” di Caltagirone; Sergio Gruttadauria, Vice Sindaco del Comune di Caltagirone; Paolo Ragusa, Vice Presidente di MCL Catania; Maria Pangaro, Delegato Nazionale Giovani MCL; e Stefano Ceci, Amministratore generale di MCL, che ha portato il saluto del Presidente nazionale, Carlo Costalli e ha riconosciuto il valore dell’impegno dei circolo MCL del territorio all’interno dell’organizzazione nazionale.

U.S.

Cosa ne pensi?