Caltagirone, mostra sui fischietti in terracotta

Fischietti in terracotta ancora in bella evidenza. Con la mostra “U Frischittu“, retrospettiva che è visitabile – ingresso gratuito – sino a domenica 30 giugno, nella  sala “Silvio Milazzo”, a piano terra del palazzo municipale, da martedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18, e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20, si ripropongono, in una visione unitaria,  le numerose edizioni della mostra del fischietto che, dal 1988 al 2004, costituirono un importante evento e un atteso appuntamento di respiro internazionale.

La mostra retrospettiva realizzata, su proposta di Colomba Cicirata e allestimento di Luigi Falcone, componenti della Commissione Eventi, dal Comune di Caltagirone con l’indispensabile collaborazione del Dipartimento regionale Turismo (dirigente generale Lucia Di Fatta)  e dell’Unità operativa di Caltagirone del Servizio turistico di Catania diretto da Daniela Lo Cascio, si avvale altresì dell’ausilio della famiglia Cardello, di Giacomo Iudici, Francesco Iudica  e del responsabile territoriale della Confesercenti, Filippo Guzzardi. L’obiettivo è quello di riportare all’attenzione quella che fu la lungimirante iniziativa di Salvatore “Totò” Cardello e del Centro studi “Giacomo Iudici”.

Con il patrocinio del Comune di Caltagirone, dell’Azienda autonoma soggiorno e turismo e la partecipazione di numerosi ceramisti locali, tra i quali Vincenzo Forgia, preservarono la memoria del fischietto tradizionale, umile giocattolo che si donava ai bambini in occasione della festa dell’Addolorata, andando oltre la tradizione locale grazie all’introduzione, anno dopo anno, di temi che  suggerirono  una sempre nuova e originale interpretazione del fischietto coinvolgendo artisti di tutto il mondo.

Cosa ne pensi?