Rapina un 94 enne e massacra di botte il nipote, minorenne arrestato e trasferito in comunità a Chiaramonte

I Carabinieri della Stazione di Biancavilla, in provincia di Ragusa, hanno arrestato un 16 enne del posto, per rapina aggravata in concorso.

Lo scorso maggio, quattro persone, tra i quali il minorenne, erano entrati in casa di un anziano di 94 anni a Biancavilla e, sotto minaccia, lo avevano costretto a consegnare degli indumenti pensando che dentro ci fossero dei soldi. Usciti dall’abitazione, avevano incrociato il nipote dell’anziano, un 48 enne del luogo, che nel tentativo di bloccarli era stato letteralmente  massacrato di botte nonché privato del proprio portafogli. L’uomo viene ricoverato in prognosi riservata nell’Ospedale di Biancavilla.

I carabinieri avvalendosi delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza attive in zona, hanno potuto raffigurare a carico del minorenne un quadro probatorio che ne ha consentito l’arresto e la sottoposizione agli arresti domiciliari nella   comunità “Nostra Signora di Gulfi” ubicata a Chiaromonte Gulfi in provincia di Ragusa.

Cosa ne pensi?