Agnello, tradizione culinaria che in Sicilia non può mancare per Pasqua

Per la Pasqua vi proponiamo una ricetta a base di agnello.
Questa carne è materia per le cucine di tutti i continenti, versatile e disponibile per tante culture culinarie. Pensiamo ad esempio al Moussakà rumeno, al Kabah mediorientale sino al Kaftà algerino. Queste ricette sono lo specchio di culture di diversi popoli prima ancora che testimoni delle singole civiltà gastronomiche.
Questo agnello fa parte della cucina palermitana.

Ingredienti

2 kg di agnello
olio d’oliva
2 bicchieri di vino rosso secco
4 cipolle
2 chiodi di garofano
2 coste di sedano
2 carote
sale
pepe nero
rosmarino

Preparazione

Tagliate a pezzi 2 kg di agnello, che comprenda un cosciotto. Lavate i pezzi e lasciateli immersi per 2 ore in una marinata preparata con 1 bicchiere d’olio d’oliva, 2 bicchieri di vino rosso secco, 2 cipolle steccate con 2 chiodi di garofano, 2 coste di sedano, 2 carote affettate, poco sale, qualche chicco di pepe nero e 2 o 3 rametti di rosmarino. Al momento della cottura, scolate i pezzi di agnello e disponeteli in una teglia con 2 cipolle affettate, rosmarino, sale, pepe ed ujn mestolo della marinata filtrata. A forno caldo, portare a cottura l’agnello, aggiungendo, se occorre, altra marinata

1 thought on “Agnello, tradizione culinaria che in Sicilia non può mancare per Pasqua

Cosa ne pensi?