Catania, violentano una 19enne straniera e filmano tutto con il cellulare: arrestati tre giovani catanesi

La notte del 15 marzo, dopo una serata tranquilla al centro di Catania, precisamente in via Teatro Massimo, una giovane ragazza straniera di 19 anni, è stata costretta con la forza a seguire tre uomini che, dopo averla fatto salire in auto, si sono fermati nei pressi di piazza Europa e hanno abusato sessualmente di lei, filmando le fasi della violenza con i loro cellulari.

Un momento terribile per la giovane che da circa tre mesi lavorava a Catania come babysitter, la 19enne, consolata dalla famiglia che la ospita e dalla madre e la sorella al telefono, ha deciso di esporre denuncia ai carabinieri.

I militari di Piazza Verga coordinati dal magistrato di turno della procura  e dai magistrati del pool specializzato nei reati riguardanti la violenza di genere, hanno identificato gli autori del reato, grazie ad alcuni video fatti dalla ragazza, e soprattutto da un video inviatole da uno degli stupratori, che senza alcun segno di pentimento aveva chiesto alla vittima un ulteriore incontro successivo.

I fermati sono:  Roberto Mirabella, di 20 anni, Salvatore Castrogiovanni di 19 anni e Agatino Spampinato di 19 anni, gli arrestati sono stati associati al carcere di Catania di Piazza Lanza , il Giudice per le Indagini Preliminari di Catania ha disposto nei confronti dei tre giovani l’applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, in accoglimento della richiesta del pubblico ministero.

Cosa ne pensi?