Caltagirone, gli spettacoli del XXVII Festival internazionale del Balletto: pienone al Politeama, per “Il Flauto Magico”. Altri appuntamenti

Proseguono gli spettacoli del Festival internazionale del Balletto, che quest’anno festeggia la sua ventisettesima edizione, proponendo alcune fra le compagnie più interessanti del panorama della danza italiana e internazionale, selezionate  dai curatori artistici della rassegna con l’intento sia di riprendere la tradizione della grande danse, sia di rappresentare i canoni emergenti della danza contemporanea. L’evento, realizzato anche col sostegno e il patrocinio del Comune di Caltagirone, è coordinato da Maricò Pepi. Sette gli spettacoli serali e due quelli mattutini proposti a Caltagirone.

Pienone, stamani, al Politeama, per lo spettacolo per le scuole presentato dalla compagnia Astra Roma Ballet dell’étoile Diana Ferrara. Si è trattato dell’allegra e incantevole avventura de Il Flauto Magico. Ancora oggi, alle 20.30, sempre la compagnia romana si esibirà nello spettacolo “Serata di Gala: Sulle Punte e No”, che si articola in quattro balletti: con i primi tre si vuole proporre lo stile neoclassico affinché non venga dimenticato, ma anzi rivalutato e fatto conoscere ai più giovani che hanno poche opportunità di vederlo ed apprezzarlo. L’ultimo balletto è una coreografia dinamica e astratta di Paolo Arcangeli.

Mercoledì 5 dicembre di sera, con replica la mattina di giovedì 6 dicembre, la E.sperimenti Dance Company proporrà al pubblico Hopera:  poetico e coinvolgente viaggio onirico nelle arie e melodie celebri del Bel Canto italiano ed europeo che con raffinatezza e ironia, con poesia e sorrisi, vengono interpretate e riportate all’oggi per farne apprezzare grandezza e immortalità. La sera del 6 dicembre sul palco un’altra compagnia contrassegnata dall’intensa ricerca stilistica: la  Cie Twain Physical Dance Theatre in uno spettacolo-dialogo corporale “a due” dal titolo: Romanza Trittico dell’intimità.

Cosa ne pensi?