Forza d’Agrò, la scalinata di Caltagirone è di cioccolato

Condividi:

A Forza d’Agrò, in provincia di Messina, la Scala Santa Maria del Monte di Caltagirone, patrimonio dell’UNESCO, è stata riprodotta col cioccolato.

Scalinata Caltagirone in cioccolato – Foto Museo

Questa riproduzione di cioccolato si trova all’interno del “CioccolArt Sicily Museum” di Forza d’Agrò (ME).

L’imponentissima scalinata di Caltagirone unisce la parte bassa e moderna della città alla parte alta di origine medievale. Consta di ben 142 gradini in pietra lavica, rivestiti di “maiolica” caltagironese, dalla lunghezza di otto metri ciascuno. Questa opera monumentale constò ingenti somme ed i lavori durarono a lungo.

La Scala Santa Maria del Monte mantiene, ancor’oggi, la suddivisione originaria in dieci grandi scomparti ed ogni scomparto, composto a sua volta da dieci gradini, contiene i motivi caratteristici di un secolo. Vengono raffigurati i motivi più salienti di “Dieci Secoli”.

Come inizio è stato scelto il X sec., ovvero l’epoca in cui la Sicilia, sotto la dominazione araba, ebbe una grande fioritura artistica. Dopo il periodo arabo, segue il Normanno, lo Svevo, il periodo Trecentesco o Chiaramontano, il periodo Catalano, il Rinascimentale, il Barocco, il Settecento, l’Ottocento ed infine il Novecento.

I motivi, i quali vengono racchiusi nei seguenti dieci secoli, consistono in decorazioni più caratteristiche ed isolane dei vari periodi storici, ricavate dall’architettura, dalle pitture dei soffitti lignei, dai mosaici, dai ricami e dalla ceramica.

In conclusione, negli ultimi secoli tuttavia prendono il sopravvento tutti quei motivi usati nella ceramica caltagironese dal Cinquecento ad oggi.

 

 

Condividi:

Cosa ne pensi?