Condannato a morte negli USA: “I miei nonni sono siciliani, voglio la cittadinanza”

Condividi:

Condannato a morte negli USA: «I miei nonni sono siciliani, voglio la cittadinanza». E il comune siciliano che ha dato i natali ai suoi nonni: “E’ un nostro concittadino, la Farnesina intervenga”.

Henry Sireci è un italo-americano che da oltre 40 anni si trova nel braccio della morte in Florida e chiede la cittadinanza italiana. Praticamente è l’ultima speranza su cui può contare.

Henry è stato condannato nel 1976 per l’assassino di Howard Poteet, un venditore di auto usate, morto a seguito delle pugnalate ricevute. Un delitto che lui da sempre nega di aver commesso.

I nonni di Sireci sono entrambi nati a Caccamo, in provincia di Palermo. La sua Difesa ha inviato a suo nome una richiesta di cittadinanza e hanno anche chiesto l’assistenza consolare «per impedire l’esecuzione di un innocente».

Nel frattempo il comune siciliano ha fatto la sua parte a favore di Sireci: «E’ un concittadino», ha detto il sindaco Nicasio di Cola dicendosi pronto a premere sulla Farnesina.

Condividi:

Cosa ne pensi?