Senegalese aggredito, farà stage nella cucina dell’Assemblea Regione Siciliana

Condividi:

Lui si chiama Khalifa Djeng e frequenterà uno stage di due mesi nella cucina dell’Assemblea regionale siciliana per iniziare a realizzare il suo sogno, diventare un cuoco.

Il giovane, senegalese di origine, è stato aggredito lo scorso 26 luglio in piazza Santa Caterina, a Partinico, per motivi a sfondo razzista.

L’opportunità di svolgere lo stage gli è stata offerta dal presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè.

«Non mi interessano le passerelle, il mio obiettivo non è farmi pubblicità. – ha spiegato Miccichè – Con lo stage che oggi offriamo a Khalifa, vogliamo solo dare un segnale: trasmettere il messaggio che le Istituzioni non sono sempre cattive, come vengono troppo spesso dipinte, ma vicine ai problemi reali della gente, soprattutto dei più deboli ed emarginati, perché l’accoglienza si fa insegnando un mestiere a questi poveri ragazzi arrivati in Sicilia sui barconi in condizioni disperate, ma soprattutto dandogli poi la possibilità di studiare».

 

Condividi:

Cosa ne pensi?